giovedì 30 maggio 2013

LA COSTITUENTE della SINISTRA SARDA : Ajo' est'ora.


Apriamo il processo costituente di un nuovo soggetto politico della sinistra sarda per una svolta vera concreta e irreversibile.

Un processo inclusivo di saperi, competenze soggettive, di forze politiche e culture di genere che traguardi a un nuovo soggetto politico organizzato che abbia  una visione glocal, si batta per un Europa federale e dei popoli, si richiami in economia al pensiero Keynesiano, sia una matura e consapevole forza di governo riformatrice e guardi all'agire istituzionale con fare riformista, pensi allo sviluppo economico con il punto di vista della sostenibilità, eserciti per la Sardegna e nei confronti di Stati terzi la sovranità secondo il principio dell'autodeterminazioni dei popoli sancito dalla Carta dell'ONU e dalla Conferenza di Helsinki.
Il popolo sardo avendo in comune storia,lingua,territorio,cultura e spirito rappresenta a buon diritto una Nazione.Una nazione che sebbene attualmente non possa fregiarsi del titolo di Stato, ha ben presenti,chiari e stabili,i suoi confini territoriali. Tutti i sardi; qui e nel mondo,a partire dalle giovani generazioni e quelle che verranno, sono siano consapevoli della piena appartenenza alla nazione sarda, figlia e madre allo stesso tempo delle culture mediterranee, luogo di incontro nei secoli e nei millenni tra Oriente e Occidente, tra Nord e Sud del Mediterraneo, siano coscienti del ruolo che la Sardegna vuole e deve ricoprire nella società, nella cultura, nell'economia, nella costruzione della Pace e dunque nella storia del mondo moderno, hanno il legittimo diritto e il sacrosanto dovere di proporre l'avvio della fase costituente di un nuovo soggetto politico della sinistra sarda, che contenga tra i punti costituenti  lo sviluppo di una coscienza identitaria capace di risvegliare in tutto il popolo sardo,i migliori sentimenti di amore e rispetto profondo verso la propria terra,la propria gente,la propria lingua e la propria cultura originale e che affondi le proprie radici negli ideali di libertà,giustizia,solidarietà,tolleranza e uguaglianza e metta al centro di ogni sua espressione il rispetto dell'uomo,dell'ambiente e di ogni essere vivente che dimora in terra sarda e nel mare che la circonda.Un nuovo soggetto politico che operi per una convivenza, ordinata e feconda fondata sul principio che ogni essere umano è persona vale a dire una natura dotata d'intelligenza e di volontà libera e quindi è soggetto di diritti e di doveri che scaturiscono immediatamente e simultaneamente dalla sua stessa natura; diritti e doveri che sono perciò universali, inviolabili, inalienabili.
Se le parole hanno un senso. Se le idee camminano con le gambe delle donne e degli uomini. Se è il tempo delle svolte.
Se tutto questo è vero e condiviso allora si getti il cuore oltre l'ostacolo ogni viaggio anche quelli lunghi e faticosi iniziano con un primo passo.
AJO' est'ora!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta.Arrexionis